The American Dream… a volte si può!

In questi mesi sono stata contattata da parecchie persone che mi chiedevano della mia esperienza oltreoceano, di come avessi fatto ad arrivare qui, di cosa potevano fare loro… per cui mi sono decisa a scrivere un post! In internet si trovano tantissimi articoli e racconti di esperienze di vita all’estero e in questi giorni mi sono messa un po’ a leggerli… e ho notato che ognuno racconta la propria storia e generalizza un pochino, facendo sembrare le cose più semplici di quello che sono, mentre altri descrivono il tutto come una cosa impossibile. 
Io mi ritengo la classica italiana media, ho una laurea triennale, non sono miliardaria, non ho parenti in America/Canada e non ho particolari conoscenze. Vorrei quindi scrivere un post per tutti quelli che come me hanno il sogno di trasferirsi da questo lato del mondo ma che non hanno nessun aggancio per poterlo fare.

La primissima cosa da dire è che non è semplice, ma non è neanche impossibile. Ci sono diversi modi per riuscire a trasferirsi in America/Canada, sia temporaneamente (per provare un’esperienza nuova, di qualche mese) sia definitivamente! In entrambi i casi c’è da dire che bisogna avere pazienza, a volte ci possono volere mesi, a volte anni! Vorrei un po’ sfatare il mito delle persone che mi hanno detto “parto come turista, mi metto a fare il cameriere e poi qualcuno mi farà i documenti”. Purtroppo non funziona cosi, spesso si pensa a come in Italia sia facile lavorare illegalmente.. in America e Canada non lo fa quasi nessuno! Se non si hanno i documenti nessuno ti assume.. e ancora prima.. gli ufficiali dell’immigrazione se sospettano di questa intenzione possono anche negare l’ingresso al paese! 

Non ho in mente un ordine ben preciso per cui direi di iniziare con tutti i vari tentativi che ho provato io e che mi hanno portato ad essere dove sono, cioè in procinto di trasferirmi in America con in mano la Green Card.




La Green Card (Carta Verde) è il permesso di soggiorno degli Stati Uniti che ti permette di vivere e di lavorare in modo permanente e legale. 



Ci sono diversi modi per ottenere la Green Card. Nel mio caso, l’ho vinta alla lotteria! Ogni anno gli Stati Uniti mettono a disposizione 55.000 Green Cards. Quasi tutti possono partecipare alla lotteria, gli unici requisiti sono aver completato le scuole superiori o aver completato 2 anni di training in ambito lavorativo. Esistono milioni di siti internet falsi che richiedono un pagamento per partecipare a questa lotteria. L’unico vero sito per partecipare è il seguente: https://www.dvlottery.state.gov che non richiede nessun tipo di pagamento. L’iscrizione avviene una volta all’anno, tra i primi giorni di ottobre e i primi di novembre, mentre l’estrazione avviene i primi giorni di Maggio dell’anno seguente. Il governo USA non invia nessuna mail ne lettera che conferma l’avvenuta vincita, ma è compito dell’interessato collegarsi al sito e controllare l’esito. La vincita non garantisce automaticamente l’assegnazione della green card, bisogna “confermare” l’interesse nel voler proseguire la procedura inviando i documenti richiesti al consolato generale del Kentucky. Una volta che i documenti saranno validati e un numero di visa sarà disponibile, verrà fissato un appuntamento al consolato americano a Napoli per la visita medica e l’intervista con il console.  Se l’intervista e la visita vanno a buon fine vi verrà rilasciato un visto di sei mesi, tempo concesso per trasferirsi in USA. Per ma tenere attiva la green card bisognerà vivere almeno sei mesi all’anno negli Stati Uniti, altrimenti verrà revocata. 


Un altro modo per ottenere la green card è sposare un cittadino Americano o una persona che a sua volta ha ottenuto la residenza permanente. Nel primo caso è possibile trasferirsi direttamente negli Stati Uniti in attesa di ricevere la residenza, utilizzando un visto specifico, mentre nel secondo caso, purtroppo, il coniuge dovrà aspettare all’estero l’ottenimento dei documenti (2-3 anni circa). 

Infine, si può ottenere la green card tramite sponsor dal datore di lavoro, come conseguenza di un visto lavorativo. Oggigiorno risulta molto difficile trovare lavoro in America e farsi sponsorizzare, all’azienda costa moltissimi soldi e in più bisogna dimostrare al Governo di non aver trovato nessun cittadino statunitense in grado di svolgere quel lavoro. 

Si può ottenere la residenza permanente anche a fronte di un investimento di 500.000$ e dando lavoro ad almeno 5 cittadini americani. 

Trasferirsi in America è difficile ma a volte basta un po’ di fortuna! L’importante è non darsi mai per vinti! 

Nei prossimi giorni scriverò di altre possibili strade, visti da studente, holiday working visas per il Canada, Walt Disney Resort!! Stay Tuned!

-Y

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s