Non e’ tutto oro quello che luccica…. 8 mesi di Canada, un’esperienza di vita.

Abbiamo capito che come blogger faccio un po’ pena… 6 mesi dall’ultimo post.. seriously? Ma soprattutto, questi mesi, dove sono volati?

Sono ancora qua a Vancouver, insieme a Mattia..mentre il nostro Capitan Bertoldo ci ha abbandonati per ritornarsene in Italia! Sono successe tantissime cose in questi mesi e sinceramente mi dispiace non essermi mai messa davanti al pc ed averle scritte. Penso che la colpa sia di Facebook! Usandolo ogni giorno e scrivendoci su qualsiasi cosa faccio, che gusto ci sarebbe poi nello scrivere un blog? Allora ho pensato.. non devo per forza utilizzare questo spazio per raccontare di me.. potrei utilizzarlo per scrivere anche di quello che mi piace! E forse un giorno lo faro’… ahah! 

Le giornate qui passano velocemente, forse fin troppo. Siamo arrivati a Vancouver il 29 Maggio 2013… e tra due giorni il mio visto scade. Quasi 8 mesi… e mentre penso al tempo trascorso mi domando: ma in questi mesi, cos’ho combinato? Penso di poter andare fiera di alcune cose.. per esempio di non essermi arresa. Ho passato tanti giorni a piangere, piangevo per la mancanza della mia famiglia, dei miei amici.. piangevo per lo stress di lavorare fino a mezzanotte e dover aprire alle 7 il giorno dopo. Ma nonostante cio’ non mi sono arresa…perche’ alla fine questo e’ sempre stato il mio sogno! Ho aspettato anni per riuscire a spostarmi in questa parte del mondo… e sempre di più credo che questo sia il mio destino.

Sono stata la prima vincitrice dell’anno 2014 della Green Card Lottery… non e’ forse un segno che sto andando dalla parte giusta? E’ difficile… difficile perché penso ogni giorno a tutto quello che mi sto perdendo a casa, i momenti più preziosi della vita di Giorgia Richi ed Ele, mi perderò i matrimoni delle mie più care amiche.. mi sono persa in Natale con la mia famiglia! Pero’ sento di non dover mollare adesso.. perché andando in America so che alla fine riusciro’ ad essere felice! 

Essere un immigrato non e’ facile, sopratutto se si viene dall’Italia. Qui tutti gli altri ragazzi stranieri hanno un visto di 1/2 anni, noi solo di 6 mesi.. perche’ il governo Italiano non vuole che i ragazzi canadesi vengano per più di questo periodo. E quindi noi qui siamo penalizzati, quando andiamo ai colloqui ci dicono che non possono investire tempo su di noi perché tra pochi mesi ce ne dobbiamo andare! Ancora una volta, grazie Italia! Ci perseguiti anche a milioni di km di distanza! Io sono stata “fortunata” e ho trovato lavoro quasi subito…in un negozio di souvenir all’interno di un hotel. Ho scritto fortunata tra virgolette perché non so quanto lo sia stata veramente! Ho passato tutta l’estate a fare turni di merda, quando i pochi amici che avevamo ci invitavano ad uscire dovevo sempre dire di no…e alla fine questi hanno smesso di chiedercelo! Una volta passata l’estate ho iniziato a lavorare sempre meno, l’hotel e’ vuoto di conseguenza il mio capo non puo’ farmi fare troppe ore! 1 giorno alla settimana dalle 9 alle 20, se proprio ne ha piene le palle me ne fa fare due! E quindi di soldini ne arrivano sempre meno, giusti giusti per pagare l’affitto. Ma diciamocelo..non sono mai stata una gran spendacciona! Purtroppo quando mi sono accorta di come stavano andando le cose era troppo tardi per cambiare lavoro.. ai colloqui mi dicevano tutti che mi rimanevano troppi pochi mesi!
A ottobre Mattia si e’ rotto una gamba..

proprio non ci voleva! Abbiamo dovuto cambiare casa, cercare di spendere il meno possibile perché le spese delle visite erano alte e dovevamo anticiparle noi.. e senza lavoro, l’affitto andava pagato comunque! Direi che ce la siamo cavati alla grande, abbiamo trovato un bellissimo bucolocale in cui staremo fino al mese prossimo! E’ sempre incasinato, anche quando lo sistemiamo il giorno dopo e’ già’ terribile..ma va bene così dai..alla fine siamo solo io  Matti! 🙂 Adesso lui ha trovato un nuovo lavoro e le cose vanno sempre meglio! 

Ci sono in ballo un po’ di progetti per il futuro ma nulla di definitivo… a tempo debito ne parlerò! Nel frattempo pensiamo a viverci le giornate un po’ come vengono, in questo Canada che ci piace si e no! 
Stasera finalmente Matti mi porta fuori a cena, mi viene a prendere al lavoro con il bus e mi porta a mangiare la pizza italiana!!! Quanta gioia!!! 

-Y

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s